La nostra storia

Cioccolateria fondata da Antoine Dufour nel 1902 a Londra

Antoine Dufour, inventore del tartufo di cioccolato, fonda Prestat nel 1902 e apre il primo negozio nel centro di Londra in South Molton Street.
Questo diventò punto di riferimento per lo scrittore Roald Dahl, autore del best seller “Charlie & La Fabbrica di Cioccolato”, che rese omaggio al tartufo Prestat rendendolo “protagonista” del suo romanzo “Lo Zio Oswald”. Prestat da molti anni fornisce la famiglia reale e la nobiltà britannica e, nel 1999 è stato insignito di un secondo Royal Warrant come Fornitore ufficiale di cioccolato per Sua Maestà la Regina Elisabetta II.
La rivista "The Economist" ha incluso il negozio Prestat di Piccadilly tra i migliori negozi del mondo.

Ogni grande idea nasce da una mente brillante e la storia di Prestat inizia così, da un'idea del Maitre Chocolatier Antoine Dufour e la sua famiglia che nel 1895 inventa a Chambery, in Francia, il tartufo di cioccolato, una prelibatezza che da lì a pochi anni sarebbe diventata famosa e apprezzata in tutto il mondo.
Nel 1902 Dufour si trasferisce a Londra e fonda Prestat aprendo il suo primo negozio in 24 South Molton Street e nel giro di poco tempo verranno aperti 2 ulteriori negozi, uno in 405 Oxford Street e l'altro in 28 & 29 St Swithin’s Lane nella city di Londra.

Con l'avvento della seconda guerra mondiale Prestat entra in un momento di crisi ed il figlio di Antoine, Tony Dufour, che nel frattempo ha preso le redini dell'azienda, è costretto dapprima a vendere i negozi, mantenendo solamente quello in South Molton Street, per infine vendere l'azienda a Maxwell Croft. Maxwell era un cliente abituale di Prestat e, venuto a conoscenza della volontà di Tony di vendere, decise di comprarla affidando subito le redini dell'azienda al fratello Neville e sua moglie Elisabeth.

Sotto la nuova gestione Prestat conobbe anni d'oro che mancavano dagli anni 20, periodo nel quale Antoine Dufour gestiva l'azienda. Provenendo dal mondo teatrale Neville fece del negozio di South Molton Street il suo palcoscenico, tanto è vero che il suo ufficio era separato dal negozio da una tenda di colore rosso e, ogni volta che un cliente importante ultimava un acquisto, ne usciva per porgere ringraziamenti.

Uno dei clienti più importanti di quegli anni è certamente Roald Dahl, autore del best-seller per ragazzi "La Fabbrica di Cioccolato", che si ispirò a Prestat per la composizione del romanzo per adulti "Lo zio Oswald" mettendo al centro della trama i famosi tartufi!


Dal lato dei prodotti Neville sviluppò una linea di cioccolato alla menta e in quel periodo le cucine giravano a pieno regime. Non mancò un rinnovamento nel design delle confezioni e Prestat divenne conosciuta per i suoi cofanetti rossi e dorati e per le sue confezioni alte e marroni per i tartufi.
Nel 1975 Prestat ebbe l'onore e il privilegio di essere insignito di un Royal Warrant che di fatto riconosce l'azienda come fornitrice di cioccolato della casa Reale Britannica.

Alla fine degli anni 70 Neville, per una serie di motivi tra i quali la sua cagionevole salute, quella di sua moglie e la fine del contratto d'affitto per il negozio in South Molton street, decise di lasciare la scena sapendo che Prestat aveva bisogno di nuove, fresche energie.
Nel 1979 Prestat viene acquistata da Stanley S. Cohen, un imprenditore di successo presente in molti business. La sede viene trasferita da South Molton street negli attuali locali di Picadilly nel Princes Arcade.

Il negozio acquisisce molta visibilità ma le relazioni tra i dipendenti e il proprietario sono carenti. Cohen è un uomo molto impegnato con tutte le sue attività e non riesce a concentrarsi su Prestat.
Così nel 1998 Nick Crean, cliente di Prestat sin da bambino, colse l'occasione per chiedere a Cohen se avesse piani per il negozio o se intendesse venderlo. Il sogno di Nick si avvera nel mese di ottobre del 1998 quando, insieme al fratello Bill Keeling, acquista Prestat.

E' l'inizio di una piccola rivoluzione, il negozio viene modernizzato e viene commissionata all'artista Kitty Arden la realizzazione di un nuovo design per i diversi cofanetti, pur mantenendo lo stile teatrale che ha caratterizzato la storia di Prestat.

Nel 1999 viene ricevuto un ulteriore Royal Warrant per attestare lo status di fornitore ufficiale di cioccolato per Sua Maestà La Regina Elisabetta, la Regina Madre.

Col susseguirsi degli anni vengono introdotti nuovi prodotti e viene aperto un secondo negozio nel 2005, dopo più di cinquant'anni. Il cioccolato Prestat è disponibile oggi nei negozi, tra i quali Harrods, Selfridges, Liberty, John Lewis, Wholefoods Market, Waitrose ed è presente in molti paesi nel mondo.

Nel 2006 viene aperto uno stabilimento di produzione a Royal Parl, in West London che accresce la capacità di rifornire i negozi giornalmente con prodotti freschi.

L'ultimo gradino della storia di Prestat - fino ad ora - avviene nel 2019 quando il Gruppo Illy acquista Prestat attraverso Domori per completare un cerchio che parte dalla fava di cacao, passa dalla sua lavorazione, fino ad arrivare al consumatore sotto forma di cioccolatini, tartufi o barre di cioccolato.

Due azienda che si completano e che beneficiano delle forze di entrambe.

Scopri i nostri prodotti

News recenti

Nuovo account

Hai già un account?
Entra O Resetta la password